4. Entrare nello stato alfa

 

 

 

Riconoscere lo stato alfa e rimanerci

Nel precedente post è indicato come rilassarsi mentalmente e fisicamente per raggiungere uno stato di calma, di quiete, uno stato mentale dove pensieri assillanti e tensioni emotive hanno un peso insignificante in questo determinato presente che stiamo vivendo. Questo è un mega concentrato di teoria del rilassamento, ma piano piano cercherò di trasmettere tutta la mia esperienza sino al punto dove sono arrivato, quello che un guru indiano di nome Gurunath chiama Samadhi.

Non è semplice capire velocemente in che stato mentale ci troviamo durante gli esercizi di rilassamento ma è possibile riconoscere alcuni segnali che il corpo e la mente trasmettono quando si entra nello stato alfa.

Nello stato alfa tutte le tensioni fisiche ed emotive sono notevolmente ridotte, usando un analogia è come se avessimo il volume delle nostre preoccupazioni notevolmente abbassato, tanto da percepirlo appena, ma senza darci la benchè minima preoccupazione.

Nello stato alfa si può percepire un senso di torpore, di formicolio, un senso di pesantezza o di leggerezza, senso di caduta del corpo, o altre cose simili. Il passaggio dallo stato beta allo stato alfa, può essere simile alla fase di presonnolenza; quello che puà capitare, ad esempio, quando ci si appisola davanti alla tv, o leggendo un libro.

Nel rilassamento indotto però i nostri "occhi" sono aperti sull'esperienza che stiamo vivendo, quindi ponendo un po di attenzione su questo stato, e il cercare di ricordare tutti i particolari che stiamo vivendo, tornerà molto utile in tutte le esperienze di rilassamenti che faremo nel nostro futuro. Con il tempo si riesce ad acquisire l'abilità di entrare nello stato alfa in meno di due minuti, in modo del tutto naturale.

Più si osserva se stessi nella fase di immobilità fisica e calma mentale, più si diventerà consapevoli di dove ci troviamo, ossia in che stato mentale siamo. Con il tempo e la pratica maturiamo una certa automaticità nel riconoscere lo stato alfa, e una volta che avremmo compreso quali effetti positivi mentali e fisici produce, desidereremo spingersi oltre per arrivare allo stato di meditazione.