Riepilogo e introduzione ai loci temporali

 

Una volta terminati gli step precedenti, si dovrebbe essere in grado di memorizzare facilmente dieci parole attraverso il piccolo schedario costruito mentalmente, utilizzando la visualizzazione ed elaborando associazioni per tenere le informazioni nella nostra memoria.
Questa tipologia di esercizi per le persone normali può non significare nulla, ma per chi è intenzionato ad aumentare le proprie capacità mnemoniche, è l'essenza per riuscire a raggiungere dei livelli di memorizzazione difficili anche da immaginare.

Nello step uno dovevamo memorizzare visivamente e verbalmente questa lista in ordine progressivo, una lista destinata a diventare una struttura di memoria a lungo termine, un ricordo permanente e sempre disponibile a nostro richiamo cosciente:

 

0. Sci

1. Tè

2. Noè

3. Amo

4. Re

5. Aglio

6. Ciao

7. ago

8. ufo

9. bue

10. taxi (facoltativo)

 

Se non si è in grado di ripetere questa lista, visivamente o verbalmente, in meno di quindici secondi non si può proseguire con lo step successivo.

Questo tempo è la consapevolezza di come questa sequenza d’immagini, o parole, sia disponibile immediatamente senza troppa esitazione alla nostra coscienza.

Questa semplice struttura di memoria a lungo termine, è uno strumento per memorizzare in modo efficacie e duraturo, come minimo, dieci singole informazioni. Come già detto, è un piccolo "buffer"di memoria a lungo termine dove poter legare, o imprigionare, informazioni.
All'interno di queste dieci parole, di questa struttura di memoria a lungo termine, sono racchiuse le basi essenziali delle mnemotecniche.

E' fondamentale ricordare questo mini schedario visivo, come il nostro nome, o il nome di qualcuno che conosciamo: parola - immagine (giusto per fare un esempio).

Nello step due abbiamo associato dieci parole casuali alla nostra struttura mnemonica e abbiamo determinato quanto le informazioni possono rimanere a nostra disposizione.

Per accedere allo step tre dobbiamo essere in grado di memorizzare una lista di dieci parole casuali, in almeno 3-5 minuti, se andiamo oltre questo tempo, si sta sbagliando in qualcosa. Dobbiamo scoprire il motivo del perché impieghiamo così tempo nella memorizzazione.
Non si può proseguire se superiamo questi tempi, sarebbe come voler correre prima di riuscire a mettersi in piedi e camminare.

3. Uno schedario visivo fatto con gli oggetti o persone reali

La tecnica di memoria presentata in questo terzo step è una sintesi molto ristretta della Tecnica dei loci temporali, una tecnica inventata nel forum di "imparare a ricordare".
Si tratta di utilizzare i personaggi principali di un lungo o cortometraggio e distribuirli in modo progressivo, secondo l'apparizione dei personaggi nel film (ad esempio).
E' una tecnica che aumenta le sue potenzialità se il filmato è stato visto più volte, è facile trovare qualche film, telefilm, o cartone animato che si è visto più volte. Sfruttando la tecnologia e la disponibilità di fonti video è possibile costruirla senza troppe difficoltà.

In questo step sarà utilizzata però di una variante di questa nuova tecnica di memoria per renderla ancora più semplice e alla portata di tutti.
Utilizzeremo personaggi famosi del mondo dello spettacolo italiano ordinati per canale televisivo di qualche anno fa.

 

 

        

          

 

 

 

Scarica gratuitamente l'anteprima del:


Il metodo dei colori -Corso multimediale tecniche di memoria livello zero