Ai  campionati mondiali di memoria: WMC (word memory champion), i partecipanti si sfidano in un decatlon di prove che possono durare da una ventina di  secondi per memorizzare un mazzo di carte intero, sino ad un ora di tempo per memorizzare molti mazzi di carte, o centinaia di numeri.
Ogni persona ha dei ritmi e dei tempi di memorizzazione variabili, a seconda di diversi fattori, tra cui quello ambientale ed emotivo che può influenzare pesantemente un risultato.

Quante informazioni siamo in grado di memorizzare e per quanto tempo siamo in grado di impegnare il nostro cervello nella memorizzazione senza mai fermarci?
Quando il nostro sforzo mentale comincia a diminuire sino ad esaurirsi completamente?

Questo è un dato molto importante per chi utilizza le tecniche di memoria fine lo studio, o per divertimento. Comprendere quanto possiamo «correre tutto in un fiato» è un altra consapevolezza che un mnemonista dovrebbe conoscere. 
Come si determina questo valore?

E' molto semplice è sufficiente prendere un numero di x cifre, o una lista di parole e memorizzare sino a che non ci stanchiamo. 
Per facilitare questo compito possiamo utilizzare questo link che ci permette di impostare un certo numero di parole casuali e di indicare un tempo di memorizzazione, per ogni parola visualizzata.
Non è importante in questa prova se dimentichiamo qualche parola, il fine di questo test è capire per quanto tempo siamo in grado di utilizzare la memoria e le associazioni attivamente.
Il risultato che si ottiene è un dato che mette «nero su bianco», un nostro limite in un determinato periodo di tempo e luogo. Un valore che può essere confrontato nel caso di miglioramenti, o peggioramenti.

Accedi al test a tempo Memory Jim

 

Un altro test semplice che andrebbe fatto mensilmente è la memorizzazione di un mazzo di carte. Questi dati possono tornare utili nel caso stiamo dei lunghi periodi senza utilizzare le tecniche di memoria.
Il mio miglior risultato è stato di 3 minuti e 48 secondi.
Il mio peggior risultato è stato memorizzare un mazzo di carte in 10 minuti. 
Il mio tempo peggiore è più o meno lo stesso tempo che ha impiegato Gianni Golfera (l'uomo con più memoria al mondo), quando ha dovuto dare una dimostrazione ai sui corsisti, per dimostrare che era in grado di memorizzare un mazzo di carte, dopo che striscia la notizia aveva messo in discussione pubblicamente la sue capacità mnemoniche.

Credo che 10 minuti per memorizzare un mazzo di carte, ad un certo livello di capacità di memorizzazione, rifletta una mancanza di allenamento, un interruzione dell'utilizzo delle mnemotecniche per un lungo periodo.
Per questo motivo è necessario avere dei riferimenti per capire quali siano le nostre attuali capacità di memorizzazione.

 

         

          

  

Scarica gratuitamente l'anteprima del:

Il metodo dei colori -Corso multimediale tecniche di memoria livello zero