La tecnica dei loci

 

 

 

 

E' una tecnica di memoria molto antica, veniva utilizzata da Cicerone ed altri personaggi storici. Le informazioni vengono memorizzate in un archivio già preesistente nella nostra memoria a lungo termine.
Un semplice esempio può essere il percorso da casa nostra al lavoro, da casa nostra a scuola, o un qualsiasi altro percorso che conosciamo bene. Ogni informazione da memorizzare viene associata ad un luogo ben preciso di questo percorso, in questo modo richiamando mentalmente il percorso troveremo anche le informazioni che abbiamo associato ad ogni luogo e memorizzato.
Questa è forse la tecnica più potente tra quelle conosciute ed è utilizzata dai campioni di memoria.

La tecnica dei loci (fonte:wikipedia)

Dal latino loci, luoghi. Si posizionano le nozioni da ricordare collegandole mentalmente (in modo bizzarro) ad oggetti di un luogo familiare. Per applicare correttamente questa tecnica è opportuno richiamare alla mente dei luoghi che conosciamo molto bene , come potrebbe essere la nostra abitazione, una via che percorriamo tutti i giorni o un qualsiasi altro posto che, non solo ci sia familiare ma di cui ricordiamo anche i minimi particolari.

I luoghi che scegliamo per impiegare questo tipo di tecnica devono avere, possibilmente, molti vani, così da poter collocare in ciascuno una parte del discorso o dell'informazione che vogliamo ricordare. L'immaginazione in questa tecnica è importante poiché dovremo richiamare alla mente la via che abbiamo scelto o la casa di cui vogliamo servirci.

Stabilito il luogo, occorre ora individuare nel testo che vogliamo ricordare le parole chiave. Fatta questa operazione, immaginiamo di posizionarci nella prima tappa del nostro tragitto, la prima parola chiave che abbiamo individuato; se invece avessimo scelto di utilizzare le stanze di una casa per memorizzare il discorso, dovremo suddividere ciascuna stanza in 4 porzioni, corrispondenti a ciascun angolo, in cui andremo a collocare, virtualmente, la parola chiave.

Per rendere più vivido il ricordo, è buona norma far interagire la parola chiave con gli oggetti che sono collocati nella stanza: così, se devo ricordare la parola "procedura interistituzionale", e la colloco virtualmente nel primo angolo della mia camera in cui si trova la scrivania con il mio pc, posso immaginare di trovare questa parola scritta in carattere Tahoma, grassetto, con colore viola, sullo schermo del mio computer.

Ripetiamo quindi tutte queste operazioni, con tutte le parole chiave che abbiamo individuato nel discorso, spostandoci, da una stanza all'altra nella casa o da un punto ad un altro della via che abbiamo deciso di percorrere, quando il discorso passa alla trattazione di un argomento differente.

La tecnica dei loci può essere combinata con altre tecniche di memoria, il risultato che si può ottenere è una memorizzazione molto potente e difficile da dimenticare.

La tecnica dei loci è una tecnica utilizzata anche da campioni del WMC (word memory champion), si vocifera che alcuni partecipanti abbiano a disposizione migliaia di loci per memorizzare carte, numeri, immagini, parole, ecc..

Si può affermare che questa tecnica sia tra le più potenti in assoluto, questo perchè basa le sue fondamenta su ricordi reali del mondo oggettivo.

 

 

 

                 

 

 

Scarica gratuitamente l'anteprima del:

Il metodo dei colori -Corso multimediale tecniche di memoria livello zero