Memorizzare un mazzo di carte da 52 parte terza

 

Quanto tempo mi ci vuole per imparare questa tecnica e quanto mi occorre di tempo per riuscire di memorizzare un intero mazzo di carte in almeno 10 minuti?






Il tempo è sempre quello che manca quando si tratta di imparare qualcosa, imparare questa tecnica è molto semplice, l'unico limite è il tempo che dobbiamo investire  ogni giorno. Per chi ha problemi di tempo, 10 minuti al giorno, anche sfruttando ritagli spezzettati di tempo, possono essere sufficienti per acquisire la tecnica, E' importante tenere vivo lo stimolo di quest'apprendimento, ogni giorno, piùttosto che niente, anche il solo pensarci un minuto.

Lo sforzo maggiore è quello iniziale, ossia, quello della costruzione della nostra nuova struttura di memoria formata da 52 carte corrispondenti a 52 immagini.

Per rendere più facile il lavoro è consigliabile avere una lista dove verranno annotate tutte le associazioni, tipo la seguente:

Gruppo uno
Asso di cuori - Nicole Kidmam
Asso di denari -Britney Spears
Asso di fiori - Michelle Unziker
Asso di picche - Noemi Campell

Gruppo due
Due di cuori - Capitano Kirk
Due di denari- Spok
Due di fiori - Meccoin
Due di picche - Clingon

Gruppo tre
Tre di cuori -Rio
Tre di denari - Beauty
Tre di fiori - Reika
Tre di picche -Toppy

Gruppo quattro
Quattro di cuori - l'uomo di gomma
Quattro di denari - l'uomo di fuoco
Quattro di fiori - la donna invisibile
Quattro di picche - la cosa

Gruppo cinque
Cinque di cuori - automobile 1
Cinque di denari - automobile 2
Cinque di fiori - automobile 3
Cinque di picche -automobile 4

Gruppo sei (insetti)
Sei di cuori - Farfalle
Sei di denari - Api
Sei di fiori - Calabroni
Sei di picche - Formiche

Gruppo sette
Sette di cuori - un muro di cuori
Sette di denari - un muro di pietre preziose
Sette di fiori - un muro di fiori
Sette di picche - il muro del pianto

Gruppo otto
Otto di cuori - Barbapapa
Otto di denari - Barba Forzuto
Otto di fiori - Barba Mamma
Otto di picche - Barba inventore

Gruppo nove
Nove di cuori - Topolina
Nove di denari - Paperina
Nove di fiori - Paperino
Nove di picche - Topolino

Gruppo dieci
Dieci di cuori - Squadra di calcio uno
Dieci di denari - Squadra di calcio due
Dieci di fiori - Squadra di calcio tre
Dieci di picche - Squadra di calcio quattro

Gruppo undici
Jack di cuori - Attore uno
Jack di denari - Attore due
Jack di fiori - Attore tre
Jack di picche - Attore quattro

Gruppo dodici
Donna di cuori -  Brigitte Bardot
Donna di denari - Regina Elisabetta
Donna di fiori - Sofia Loren
Donna di picche - Attrice serie televisiva Heroes

Gruppo tredici
Re di cuori - Capo di Stato francese
Re di denari - Primo ministro Inglese
Re di fiori - Presidente degli Stati Uniti
Re di picche - Presidente Russo



Per chi trovasse la cosa complicata, posso solo dire che è più difficile imparare a ricordare un intera canzone che legare 52 informazioni visive e sonore.
Occorre solamente ricordare che a quella carta corrisponde sempre quell'immagine. Come se fossero le due faccie di una medaglia.
Il come? Incominciate ad usare la creatività!

Per scegliere le immagini da associare ad ogni carta, possono volerci anche più di due ore, ovviamente,  più tempo dedichiamo alla scelta delle immagini appropriate, più aumentiamo la possibilità di capire quali siano  immagini efficaci e quali sono le immagini che vengono dimenticate facilmente.
Questo è il lavoro più noioso ma è la "mappa" di quello che vogliamo creare nella nostra memoria.

Il primo obbiettivo di questo corso e riuscire a "smazzare" le 52 carte vedendo all'istante (o quasi), l'immagine corrispondente alla carta in meno di un paio di minuti.
Nello stesso modo di quando sentiamo il nome di qualcuno che conosciamo, ad esempio un parente, ed automaticamente visualizziamo la sua faccia o qualche ricordo che riporti al suo aspetto.

Ripassiamo la struttura mnemonica che stiamo creando,giornalmente, ogni volta che ne abbiamo l'occasione, anche se si dimentica una o più immagini, pazienza, si va avanti. Poi verrà in mente!

Piano, piano, un pezzo alla volta, tutti riusciranno a ricordare che quella carta del mazzo corrisponde a quell'immagine.
Dieci minuti al giorno, anche spezzettati, nel rinfrescare continuamente la memoria sull' immagine-carta del mazzo,maturenanno la consapevolezza che il compito sta diventando sempre più facile e veloce.

Chi incontra problemi nella visualizzazione e ha difficoltà nel ricordare può esercitarsi utilizzando un mazzo di carte.Giriamo la carta e cerchiamo subito di trovare (mentalmente) l'immagine corrispondente. Dalla prima all'ultima. Mischiamo il mazzo e ripartiamo da capo.
Può capitare di dimenticare le associazioni carta-immagine, è perfettamente normale, succede a tutti e quando questo capita, la lista di cui abbiamo parlato prima ci viene in aiuto. Anche ricordarsi come abbiamo associato quell'immagine a quella carta potenzia la memorizzazione.
Le domande potenziano la memorizzazione: perchè ho dimenticato l'immagine associata al due di picche?(per esempio).

Si può dire di essere pronti ad andare avanti quando si riesce a visualizzare tutte le carte senza mai fermarsi a riflettere su: "qual'era l'associazione?
Anche ripetere a voce torna molto utile, anzi fa da guida alla visualizzazione.

Per chi invece vuole accelerare i tempi, se ci riesce, può decidere di creare una struttura mnemonica di 52 immagini in un unico giorno e di consolidarla in una settimana. O distribuirla in altro modo.
L'importante è non avere dubbi a quale immagine corrisponde una determinata carta del mazzo.
Appena ci si sente  pronti per memorizzare il mazzo di carte possiamo iniziare partendo dalla tecnica di memorizzazione base: la tecnica associativa (o tecnica PAV), di cui tratteremo nel prossimo articolo.

Questo  è il metodo più elementare che si possa apprendere, i tempi di memorizzazione come già detto nei precedenti articoli, sono soggettivi ma possono essere quantificati facilmente.